Giovedì, Novembre 23, 2017

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito.

Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice. Per saperne di piu'

Approvo
Accedi

Accedi

Un mese "luminoso"

  • Numero: 143
  • Martedì, 21 Febbraio 2017 00:00
  • Scritto da
Vota questo articolo
(0 Voti)
Il 18 febbraio 2017 cade il 272° anniversario della nascita di Alessandro Giuseppe Antonio Anastasio Volta (Como, 18 febbraio 1745 – 5 marzo 1827), ingegnere e fisico italiano conosciuto soprattutto per il primo generatore elettrico mai realizzato, la pila, e per il metano. A lui e alla sua eclettica esistenza è dedicato il numero di febbraio di Como&dintorni, con un breve ma affascinante percorso che vi accompagnerà per mano alla scoperta dei luoghi che sono stati teatro della sua vita…

Per laghi e per monti

  • Numero: 142
  • Martedì, 21 Febbraio 2017 00:00
  • Scritto da
Vota questo articolo
(0 Voti)
Dai rilievi della Valsassina a quelli della Val Cavargna, senza dimenticare i profili arrotondati della Val d'Intelvi e della Valsolda, che corrono tra i laghi di Como e di Lugano stemperandosi tra i boschi cedui e la vegetazione lussureggiante. È qui che la quiete delle acque lacustri si fonde con la rudezza delle montagne: lago e roccia si incontrano, si scontrano e si mescolano dando vita ad un mondo ricco di colori e contrasti. Proprio a questa incredibile dicotomia e…

I "gioielli" lombardi firmati Unesco

  • Numero: 138
  • Venerdì, 02 Dicembre 2016 00:00
  • Scritto da
Vota questo articolo
(0 Voti)
  Il “Cenacolo” di Leonardo da Vinci in Santa Maria delle Grazie a Milano, la Ferrovia Retica nei paesaggi di Albula e Bernina, il Sacro Monte di Varese e il Monte San Giorgio a Melide (a cavallo tra il Cantone Ticino e le aree dei monti Pravello e Orsa in Provincia di Varese), sono solo alcuni degli affascinati gioielli insubrici entrati a pieno titolo tra i 51 siti italiani riconosciuti dall'Unesco “Patrimonio dell'umanità”. Dalle testimonianze archeologiche ai paesaggi naturalistici, dai centri storici alle chiese, il…

Birra, che passione!

  • Numero: 140
  • Venerdì, 28 Ottobre 2016 00:00
  • Scritto da
Vota questo articolo
(0 Voti)
I Babilonesi condannavano a morte chiunque la allungasse con acqua, per gli Egizi era una bevanda divina, per la Roma antica — dedita soprattutto alla produzione e al consumo di vino — era la bevanda della plebe e dei barbari ed era assunta in grande quantità dagli atleti solo durante le competizioni delle Olimpiadi e nel corso delle celebrazioni della dea Demetra, protettrice delle messi e dei cereali. La birra, con le sue infinite cromie — che ricordano la terra…

È (sempre) l'ora del tè

  • Numero: 141
  • Venerdì, 28 Ottobre 2016 00:00
  • Scritto da
Vota questo articolo
(0 Voti)
 È la terza bevanda più consumata al mondo dopo l'acqua e il caffè e la sua origine si perde nella notte dei tempi. Il tè — con la sua gamma di colori legnosi e autunnali — evoca, ai veri intenditori, sconfinati campi verdi e un'affascinante storia più che millenaria. A questo mondo, fatto di preziose miscele, metodi di lavorazione e antichi rituali, è dedicato il numero di novembre di Como&dintorni: dalla sua avventura attraverso i regni dell'antico Oriente fino alle sue proprietà benefiche in campo…

Segno dopo segno, carattere dopo carattere

  • Numero: 139
  • Venerdì, 16 Settembre 2016 00:00
  • Scritto da
Vota questo articolo
(0 Voti)
  "Io non voglio che cose magnifiche". Con queste parole, e con i punzoni e le matrici da lui create, l’incisore e stampatore Giambattista (Giovanni Battista) Bodoni — noto ai più per l’invenzione degli omonimi caratteri tipografici — entrò nella storia della stampa influenzando e affascinando la produzione delle fonderie del tempo e a venire. Dai pittogrammi ai simboli astratti, dalle prime forme di scrittura alla nascita dei caratteri mobili, il desiderio dell’uomo di comunicare e lasciare ai posteri traccia di sé ha portato alla…

Un mese in musica

  • Numero: 137
  • Giovedì, 16 Giugno 2016 00:00
  • Scritto da
Vota questo articolo
(0 Voti)
La cetra di Apollo e le sue gare con Marsia, la “Siringa” di Pan, il canto delle Muse e la lira di Orfeo. Già nell’antica Grecia il tempo, l’educazione (scolastica e civile) e gli amori erano scanditi dai suoni melodiosi di lire, flauti, tamburi e cimbali dalla fattura artigianale. Legislatori, poeti, filosofi, oratori, tutti decantavano gli strumenti di questa “musa” che con il suo poterepsichicoapriva le menti e riempiva i cuori. Amica e compagna di viaggio universale, la musica si…

Colori&dintorni

  • Numero: 136
  • Lunedì, 30 Maggio 2016 00:00
  • Scritto da
Vota questo articolo
(0 Voti)
 Tra i cinque sensi di cui disponiamo la vista è sicuramente quello su cui facciamo più affidamento. Quello che, secondo Aristotele, nell'incipit della sua Metafisica, ci permette di conoscere meglio il mondo, e perché no, diremmo noi, anche i suoi colori! E proprio a questo misterioso processo psicofisico – che trasforma la luce in un arcobaleno di cromie – è dedicato il numero di maggio di Como&dintorni. Dagli itinerari di “porpora” creati da Grandi Giardini Italiani per riunire, attraverso un…

Aprile in fiore

  • Numero: 135
  • Giovedì, 21 Aprile 2016 00:00
  • Scritto da
Vota questo articolo
(0 Voti)
“Riusciamo a immaginare cosa sarebbe l'umanità se non avesse conosciuto i fiori?”, si chiedeva il premio Nobel per la letteratura Maurice Maeterlinck. Nella loro particolare morfologia, fatta di profumi e colori, si nasconde infatti un micro mondo in grado di regalarci sensazioni – visive e olfattive – davvero uniche e particolari. A queste creature e al loro misterioso “linguaggio” è dedicato il numero di aprile, un affondo storico, artistico e simbolico che spazia dall'antichità al Rinascimento (periodo in cui ai…

La forza della primavera

  • Numero: 134
  • Lunedì, 29 Febbraio 2016 00:00
  • Scritto da
Vota questo articolo
(0 Voti)
Sin dall’antichità, nelle culture pagane, l’arrivo della primavera veniva celebrato con feste e riti propiziatori legati al rinnovamento e alla fertilità della terra, allegoria del ritorno di Persefone alla madre Demetra dopo il suo soggiorno con Ade negli inferi, nonché del risveglio della natura dopo il lungo oblio dell’inverno. Questa festa che segna il ritorno del Sole a rinvigorire la Terra è ancora oggi molto sentita nelle nostre zone, dove sopravvivono vecchie tradizioni legate alla ritualità contadina. In alto lago,…

Il dolce abbraccio dell'autunno

  • Numero: 120
  • Venerdì, 05 Febbraio 2016 00:00
  • Scritto da
Vota questo articolo
(0 Voti)
Il cuore di questo numero? È dolce, anzi dolcissimo… come le “sculture di zucchero” nate con la febbre del cake design e come gli ingredienti – zucchero, miele, uvetta, nocciole e mandorle – che contraddistinguono le antiche tradizioni dolciarie lariane. A queste prelibatezze e alle tante, e spesso poco conosciute, chicche gastronomiche del nostro territorio è dedicato il mese di ottobre. Trentuno giorni per ricordare (o riscoprire) i profumi e i sapori di un passato non tanto remoto: dalla resta…

Ricerca per Numero

Ultimo numero: 143

Numero

Categoria

Accesso Abbonati

COMMENTI

SPONSOR